Ipnosi per...l'insonnia

 

L'ipnosi è un valido e rapido strumento per curare l'insonnia cromica o transitoria, poiché insegna a rilassarsi sia fisicamente che mentalmente.

Inoltre imparando l'autoipnosi si potrà essere in grado di gestirsi autonomamente nel padroneggiare l'ansia e la tensione che causano l'insonnia.

Ipnosi & Emdr per problemi relazionali e sentimentali

 

Sedute di EMDR integrato da sessioni d'ipnosi mirate a cambiare il proprio modo di relazionarsi, riuscendo a modificare più velocemente alcuni aspetti comunicativi che possono interferire con il raggiungimento di una vita interpersonale serena. Inoltre aiuta a superare le delusioni amorose e ad essere consapevoli di ciò che si vuole davvero affettivamente motivando verso una scelta sana e consapevole del partner.

Ipnosi per...Rielaborare un Trauma

Durante una seduta d'ipnosi il trauma viene trattato con distacco per rielaborarlo razionalmente ed estirparlo.

Con l'ipnosi regressiva (si intende con la parola "regressione" il rievocare situazioni e ricordi dell'infanzia o della vita passata) i momenti belli dell'infanzia vengono fatti rivevere con emotività, quelli traumatici con distacco.

Durante la trance ipnotica si rielabora tutta la parte emotiva che blocca per poi eliminarla. In tal caso la persona potrà sperimentare maggiore fluidità e immediatezza in tutti i vissuti del presente in cui si sente bloccata a causa dell'episodio o degli episodi traumatici che l'hanno messa a dura prova nel passato e che agiscono come blocchi o disfunzioni emotive e comportamentali di fronte a particolari situazioni.

Ipnosi Per ... Smettere di Fumare

Le tecniche ipnotiche risultano efficaci per smettere di fumare. Durante la seduta d’ipnosi viene sviluppata una trance leggera che permette di restringere il campo di coscienza del soggetto mettendolo a contatto diretto con il suo inconscio.

Con opportune suggestioni viene stimolata la consapevolezza del soggetto ed ogni volta che sta per accendere una sigaretta riflette sulle conseguenze della propria azione; non tutte le sigarette vengono accese per una reale necessità di nicotina, spesso è una sorta di abitudine automatica che ben si sposa con ciò che stiamo vivendo in quel momento.

Tramite l’ipnosi si inizia a pensare in maniera più attenta e ci si chiede se di quella sigaretta abbiamo davvero necessità. Le sedute d’ipnosi vengono completate da esercizi cognitivo comportamentali efficaci per garantire una maggiore rapidità nella risoluzione del problema e per consolidare i comportamenti desiderati.

 

Ipnosi Per...Dimagrire

Tramite Ipnosi possiamo rendere più semplice il dimagrire ed eliminare disordini alimentari.

Spesso per dimagrire basta solo eliminare le abitudini alimentari scorrette e gli eccessivi spuntini senza seguire una dieta rigida che contribuisce a rendere precaria la nostra autostima (se seguo la dieta sono felice, ma se sgarro in qualcosa cado di nuovo nella tristezza e mi lascio andare col cibo…). E' la nostra mente che dirige il nostro corpo  e cambiando pensieri e comportamenti il percorso per consolidare sane abitudini alimentari sembrerà più semplice.

L’ipnosi rende più consapevole il soggetto di ciò che sta mangiando, ed aiuta ad eliminare gli assurdi automatismi che portano ad aprire continuamente il frigorifero ed a mangiare non per fame ma per soddisfare altri bisogni di cui il cibo è solo consolatorio (bisogno d’affetto, di consolazione, di serenità…)

Ipnosi Per...Ansia ed Attacchi di Panico

Durante la trance ipnotica ci si può esercitare nel controllo dell’ansia. Immaginando la situazione ansiogena e vivendola in ipnosi, gradualmente possiamo renderla maggiormente familiare e gestibile. Poi, quando ci si troverà a far i conti con la realtà sembrerà tutto più semplice da affrontare.

 

"La paura dell'ignoto è in realtà paura della mia immaginazione" (Cheri Huber)

Ipnosi e Paura di Guidare

Con il termine L'amaxofobia si indica la paura marcata e persistente di guidare un'autovettura o un motociclo, caratterizzata da timori fobici riguardanti tipicamente situazioni caratteristiche che includono il guidare da soli, l’essere in mezzo al traffico o in coda, il guidare su un ponte o all’interno di una galleria.
Chi soffre di questa particolare fobia tende a evitare la guida o comunque a effettuare spostamenti molto ridotti e sopporta la guida con molto disagio o con l'ansia di avere sintomi di panico. Spesso, per alleggerire la tensione provocatagli dalla guida, chiede la presenza con sé di un compagno.
Nelle persone che soffrono di questa fobia, il mettersi alla guida provoca quasi invariabilmente un’immediata risposta ansiosa, che nei casi più gravi può anche prendere la forma di un attacco di panico.

L’ansia può essere collegata a certi aspetti della situazione, ad esempio si può temere di guidare per la preoccupazione di essere investito da altri veicoli sulla strada, alla preoccupazione di perdere il controllo del mezzo, di farsi prendere dal panico, e può manifestarsi anche con sintomatologia a carattere somatico, come l’aumento della frequenza cardiaca, dispnea, svenimento e sensazione di svenire.

 

In una società come quella odierna in cui è sempre più pressante la capacità di spostarsi autonomamente e velocemente, la paura di guidare può interferire con l’autonomia personale e può condizionare le proprie scelte e la propria libertà (trovare un lavoro vicino alla fermata del bus, trovare sempre una persona disposta ad accompagnarci, rinunciare ad uscire liberamente per andare dove più ci piace, essere pronti a soccorrere qualcuno o a salvare sé stessi in caso d’urgenza…ecc…ecc). Con L’ipnosi possiamo liberarci di tale impedimento lavorando sul nostro senso di autoefficacia e sul conflitto tra voglia di libertà e paura di non dipendere più da nulla, sentendosi sempre più capaci di manovrare e gestire il temuto veicolo.

Ipnosi per Disturbi Psicosomatici...

I disturbi psicosomatici sono l'effetto di una relazione negativa tra mente e corpo. Stress, cattiva gestione delle proprie emozioni possono ripercuotersi sul normale funzionamento del nostro sistema nervoso autonomo fornendo una risposta di emergenza continua, di iper-attivazione spesso per un tempo troppo lungo che oltrepassa la soglia di attivazione del nostro organismo. Le emozioni negative come il risentimento, il rimpianto e la preoccupazione possono generare uno stato di continuo allarme ed alterare il normale fuzionamento del nostro organismo "stressando" quelli che sono  gli organi più debole del nostro organismoDisturbi di tipo psicosomatico possono manifestarsi:

  • nell’apparato gastrointestinale (gastrite, colite ulcerosa, ulcera peptica)
  • nell’apparato cardiocircolatorio(tachicardia, aritmie, cardiopatia ischemica, ipertensione essenziale)
  • nell’apparato respiratorio (asma bronchiale, sindrome iperventilatoria), 
  • nell’apparato urogenitale(dolori mestruali, impotenza, eiaculazione precoce o anorgasmia, enuresi), 
  • nel sistema cutaneo (la psoriasi, l'acne, la dermatite atopica, il prurito, l'orticaria, la secchezza della cute e delle mucose, la sudorazione profusa), 
  • nel sistema muscoloscheletrico (la cefalea tensiva, i crampi muscolari, il torcicollo, la mialgia, l'artrite, dolori al rachide, la cefalea nucale) e nell’alimentazione.

Sintomi psicosomatici sono comuni nelle varie forme di depressione e in quasi tutti i disturbi d'ansia.

 

Con il rilassamento e l'ipnosi si stimolano le difese immunitarie in grado di "far risanare" l'organo bersaglio e si apprendono nuove modalità di risposta e di gestione dello stress. Spesso anche la possibilità di sciogliere il conflitto che si esprime nel disturbo psicosomatico può portare verso la guarigione completa dal sintomo.

Ipnosi e Balbuzie

La balbuzie può essere conseguenza di traumi infantili, o appresa per imitazione (questa è più semplice da risolvere).

Solitamente si innesca un circuito ansiogeno: ho paura di balbettare – vado in ansia- poi balbetto ancora di più a causa dell’ansia. In ipnosi si può tornare indietro nel tempo e cercare tra i ricordi quelli traumatici e rielaborali in maniera più distaccata.

Eliminando l’insicurezza e la paura il paziente potrà sperimentare maggiore sicurezza in sé stesso e nella propria capacità di parlare fluidamente.